SACRAMENTI

Il cardinal Vallini al convegno diocesano del 2014 ha detto: «Dobbiamo far assimilare pazientemente l’idea che l’iniziazione cristiana non è la preparazione ai sacramenti, ma vita cristiana attraverso i sacramenti. La parrocchia non sia un contenitore di tante attività, tra cui l’iniziazione cristiana, ma la casa dove i ragazzi sono i figli di famiglia in grado di vivere, a loro misura, la fede e di essere anche piccoli evangelizzatori dei loro genitori e degli altri adulti».

Nella nostra Parrocchia la preparazione ai sacramenti è inserita all’interno di una vita insieme, sia per quanto riguarda i bambini che gli adulti. Una vita che, nella misura in cui uno decide di immergersi, lo porta a scoprire che il cristianesimo non è una cosa in più, tra le tante, ma la prospettiva gioiosa attraverso la quale poter gustare di tutto.

In forza di tutto questo, ai bambini di elementari e medie che chi chiedono di essere preparati a ricevere i sacramenti della Comunione e della Cresima chiediamo di partecipare fedelmente e per almeno due anni al catechismo e alla vita della comunità (per i bambini delle elementari) e della Compagnia di San Paolo (per quelli delle medie). Questo percorso può variare, a seconda delle situazioni concrete dei ragazzi e dei bambini, ma sempre dall’interno di un dialogo con loro, i genitori e i responsabili delle Compagnie.